Tiramisù


Ciao a tutti

Avete mangiato molto nelle feste? Avete voglia di mangiare un po' di più?
Se per caso avete deciso di fare una dieta, dimenticate il mio post perché comincerò con il Tiramisù, il dolce italiano più famoso del mondo!
[hummmmm :)]

E' possibile trovate tante ricette diverse sullo stesso dolce, ma ho deciso di mostrarvi la ricetta di Maurizio (non so il cognome). Beh! Già che sto usando i suoi video per il mio blog senza che lui ne sappia, potete anche entrare sul suo sito e comprare il DVD con le ricette!!! :)

Ma torniamo!
P
rima di vedere la ricetta, sapete cosa significa Tiramisù? Avete già pensato nel suo nome e che "dentro" c'è un verbo, un pronome e una preposizione?
No? Beh, nemmeno io!
:)
Mi ricordo della mia sorpresa, anni fa, quando ho letto in una rivista una spiegazione sulla storia di questo dolce e il titolo era: TIRA-MI-SU!

Sì!
Tira - verbo TIRARE, MI pronome diretto prima persona e SU - la preposizione

Secondo il dizionario Garzanti, tirare su può significare: "prendere da un luogo posto in basso: tira su quei libri dal pavimento!" ma per il nostro dolce, può significare "risollevare l’umore, la salute di qualcuno: le vacanze l’hanno proprio tirato su"

Così, possiamo dire che questo dolce, il Tira me su è così buono che può addirittura "sollevarci fisicamente e moralmente"!
Bello no?
:)

Bene... leggiamo adesso come si fa il dolce, esattamente come prepara Maurizio e vediamo se davvero questo dolce ci farà più allegri e felici:

Ingredienti:

500 gr di mascarpone
100 gr di ricotta
5 tuorli (la parte "gialla" dell'uovo)
100 gr di zucchero
200 gr di cioccolato (circa)
250 gr Savoiardi (circa)
cacao in polvere (va bene il nesquik se vuoi)
caffè freddo zuccherato

Preparazione:

Sbatti i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere una crema biancastra.
Aggiungi il mascarpone e la ricotta e mescola finché si amalgano completamente.
Su una teglia alterna uno strato di savoiardi (inzuppati brevemente nel caffé), uno strato di crema al mascarpone e uno strato di cioccolato spezzettato
Finisci con uno strato generoso di cioccolato spezzettato e poi uniforma con il cacao in polvere
Conserva in frigo fino a prima di servirlo



:)

Bene. Questa è la semplice ricetta che lui ci mostra! Ma adesso apriamo "alcune parentesi":

1) Io, per esempio, non amo il caffè! Perciò, invece del solito caffè, uso il "Baileys" oppure l'Amarula! E se non volete mettere qualcosa di analcolico, inzuppate i savoiardi nel "latte al cacao"!

2) Non so davvero se è facile trovare qui in Brasile i savoiardi. Potete sostituirli con i Biscotti "Champagne". Però, questo biscotto non mi piace anche (trauma d'infanzia - rs) e, non adesso ma in un prossimo post, vi insegnerò a fare a casa i savoiardi. Non è difficile, anzi, è facilissimo!

Beh, finiamo qui il primo post dell'anno e "Buon Appetito"!
:)

1 commenti:

Carolina Luiza ha detto...

Jú suo blog è buonìssimo, mi è piaciuto molto!!!
Io farò questo Tiramisù e dopo io parlo se mi amici "gostaram".
A rpopósito como eu posso falar que eu gosto dessa pessoa ou se essa pessoa não gosta de mim?
Beijinhos Carol Curti